Nell'era di internet è ancora necessario stampare un elenco telefonico cartaceo?

Il primo elenco telefonico svizzero è stato pubblicato nel 1880 a Zurigo e comprendeva solo 130 iscrizioni di utenti privati.
Già nel 1959 però è stata superata la soglia del milione di iscrizioni nell'elenco telefonico.
Oggi si contano circa 6 milioni di iscritti.


Se consideriamo quanti media stampati (quotidiani, riviste, giornali specialistici) vengono pubblicati regolarmente, sebbene il loro contenuto sia disponibile anche online, possiamo pensare che anche un classico elenco telefonico continuerà a essere stampato in formato cartaceo ancora per qualche tempo. Produciamo l'elenco telefonico per i nostri clienti e continueremo a farlo finché ce ne sarà bisogno.
L'elenco si finanzia tramite la pubblicità in esso contenuta. Perciò possiamo continuare a fornirlo gratuitamente a tutti gli abbonati.

Solo dalle numerose reazioni dei clienti, che riceviamo quotidianamente sulla base delle nuove pubblicazioni degli elenchi, capiamo la portata attuale dell'impiego di tali elenchi. Lo studio MACH-Consumer 2011 del WEMF (AG dedicata alle ricerche sui media pubblicitari) dimostra che oltre l'80% della popolazione utilizza ancora l'elenco telefonico. Oggigiorno gli utenti utilizzano più elenchi contemporaneamente: a seconda della situazione infatti,  consultano l'elenco telefonico, gli elenchi online, o gli elenchi tramite la funzione per cellulare, ecc. Sfogliare la versione cartacea a volte è più comodo che accendere il computer. Inoltre, non tutte le famiglie dispongono di una connessione a internet.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.
Powered by Zendesk